Lights
PER NON DIMENTICARE
Home
IL LAVORO
Home
QUA E LA
Home
I PROGETTI
Home
INCIDERE
Home
LE EDIZIONI E I DISEGNI
Home
COSA BOLLE IN PENTOLA
Home
LA RETE
Home

e i miei pensieri

Ogni tanto avviene di formulare qualche pensiero, più o meno ragionato, più o meno intelligente, più o meno utile, ma che serve, talvolta, a liberare la mente.

Comunicare


Due ore per vedere delle diapositive e sentire una inutile voce che le legge...
Disegni inutili, e spesso senza gusto, che dovrebbero, nella mente contorta del relatore, attirare l'attenzione e magari divertire.
Il problema è che il 99,9 delle cose che dicono è assolutamente inutile.

Questo è un web meeting

Coach


Sono più favorevole all'italiano e, oltretutto, il suono mi ricorda molto la chioccia. Ma la chioccia si preoccupa dei pulcini solo fino a quando sono pulcini.
Una volta cresciuti, ormai galletti, vanno da soli alla scoperta del mondo. Non hanno bisogno di insegnamenti di altri e l'esperienza li fortifica.
I "piccoli" dell'uomo hanno proprio bisogno della chioccia? Non riescono affrontare il mondo da soli?

Google positioning

Un lavoro intenso per posizionarsi tra i primi: parole chiave, titoli, url descrittivi, testi adatti; tutto quanto si poteva fare per posizionarsi è stato fatto.
Adesso si cerca e si scopre che siamo sulla prima pagina: vittoria.
Ma sarà poi vero?
Proviamo a cambiare la lingua di Google search: anziché usare la pagina che ci arriva automaticamente e che, normalmente, tiene conto dalla località del nostro IP, scegliamo Google in un'altra lingua.
I risultati sono completamente diversi; non siamo più in prima pagina, ma addirittura siamo scomparsi dalla lista.
Quali sono le conclusioni?
Che il lavoro che abbiamo fatto è assolutamente inutile?
Che non riusciremo mai a scoprire quali sono i metodi di ricerca di Google?

Picasa

Un buon servizio: metti le tue foto su picasa, le puoi condividere con gli amici, commentarle, rivederle.
Poi picasa gentilmente ti chiede se vuoi che LUI riconosca per te le persone che compaiono onelle tue foto: detto fatto in pochi minuti ti presenta ben ordiante tutte le persono, conosciute o sconosciute o (non ha raggiunto ancora grandi livelli di sofisticazione) statue.
Se riconosce la persona (dai tratti somatici?)la mette in un insieme con le altre uguali che ha riconosciuto, e devo dire che ci riesce bene.
Poi ti chiede gentilmente di aggiungere i nomi a quelli che conosci o di scartare quelli che non conosci.
Se metti un nome, controlla nei tuoi indirizzi mail se c'è qualche corrispondenza e te la propone.

A questo punto Google conosce te, i tuoi amici con le loro facce e i loro indirizzi, i luoghi dove vai (hai messo i nomi delle città e google si è incaricato di trovarli sulla mappa), magari anche quello che pensi, dal momento che hai messo dei commenti sotto le foto.

Che privaci vuoi di più?

Vetrina

Merce in vetrina, bella confezione, invitante, ammiccante. Ma il prodotto sarà pari a quanto l'aspetto suggerisce?
Anche le persone mettono la propria merce in vetrina: come facciamo a sapere se quello che offrono sarà poi quello che ci daranno?
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21